La Grande bellezza vale un oscar

11-03-2014 – 

Un oscar dopo quindici anni per l’italia; grazie al regista Paolo Sorrentino.

Un oscar! Sì, finalmente dopo quindici anni abbiamo ricevuto un oscar: che gioia nel cuore di ogni italiano; che bello, hanno dato, pure, la possibilità di vedere questo nuovo capolavoro del cinema italiano, subito dopo la premiazione, in tv.

Tutti curiosi ci siamo organizzati per metterci in tranquillità, davanti al televisore, per godere questo film; ma ahimè, a vederlo sul piccolo schermo, non ha reso la sua bellezza, la sua “grande bellezza”, infatti il giorno dopo capitava di sentire persone che si lamentavano della pellicola chiedendosi come era stato possibile premiarlo.

Vedendolo al cinema il discorso cambia, ti accorgi che il film è veramente la grande bellezza, del gusto, delle immagini, delle scene, degli attori perché capaci e per questo bravissimi, di non essere loro i protagonisti, ma di lasciare spazio al vero protagonista: l’animo umano.

Bellissimo vedere l’animo umano che lottava tra ricordi, desideri, quotidianità, superficialità, profondità, fanciullezza, e spiritualità.

Si scopre che la “grande bruttezza”, possedeva la “grande bellezza”, ma non se ne accorgeva nessuno.

Veramente un capolavoro, che potrebbe ispirare ognuno di noi a essere un protagonista, nel cambiare in meglio la nostra società, cominciando dal nostro piccolo habitat, perché nel paese dei Michelangelo, dei Caravaggio, dei Raffaello, non saper più esprimere questa estetica, artistica e morale, ci segna e sdegna in maniera incontrovertibile;

Il cinema, questo cinema ci rinfranca e ci fa sperare in un futuro più roseo per tutto l’ambiente, perché il riscatto e il destino di un paese passano anche per queste vicende.

“In fondo quando si nasce, siamo tutti delle grandi bellezze, destinati, crescendo, a diventare delle grandi bruttezze, costretti a lottare quotidianamente per ristabilire quell’equilibrio, morale e etico, insito nell’animo umano, che troppo spesso viene prevaricato, da una società, ormai priva di ogni estetica.”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in film e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

wwayne

Just another WordPress.com site

Blog di Alessandro Maniccia

attualità, opinioni e pensieri in libertà

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: